La storia infinita: The Last Guardian nel 2013? Yoshida non lo promette

Se c’è un titolo che ad oggi può essere inserito nella categoria dei vaporwave “di lusso”, questo è senza dubbio The Last Guardian. Lo sviluppo di questa produzione del Team Ueda (o adesso ciò che ne rimane) esclusiva a PlayStation 3, è ancora in alto mare, tanto da non permettere a Shuhei Yoshida (a capo dei Worldwide Studios di SCE) di dichiarare l’uscita del gioco anche solo per un generico 2013.

Secondo Yoshida i lavori su The Last Guardian al momento procedono con molto impegno, ma allo stato attuale non ci sono le condizioni per potere annunciare una data di rilascio, onde evitare poi eventuali posticipi con conseguente delusione dei videogiocatori. Videogiocatori che già son stati belli che pazienti con un gioco che è così tanto atteso, quanto incredibilmente sfortunato a livello di sviluppo.

Confidiamo ancora nel fatto che prima o poi potremo giocarlo.

Annunci

6 pensieri su “La storia infinita: The Last Guardian nel 2013? Yoshida non lo promette

  1. Comprendo benissimo il punto di vista di Yoshida.
    A questo punto qualsiasi cosa (e data!) dicano può ritorcerglisi contro, meglio tacere e continuare a lavorare. :-

  2. Sì, anche io condivido il suo punto di vista, ma a questo punto la cosa diventa scottante.

    Personalmente non credo che le nuove console Sony e Nintendo restino un mistero ancora per molto.

    Quindi, dico, visto che devono lavorarci, e se i problemi sono così gravi come sembra, tanto vale magari iniziare a pensare di portarlo su di un’altra console sin da adesso… magari prevedendone comunque una versione PS3 tanto per non fare imbestialire quei 50-60 milioni di potenziali acquirenti come base già installata.

    Insomma, faranno come ICO? O si rischierà il tutto e per tutto con PS3 magari proponendo un gioco che non riesce a stare su quell’hardware come SOTC?

  3. Bella domanda.

    Per me i problemi son due: il primo è che ‘sto gioco deve essere costato un casino di soldi, il secondo è che la storia non lascia presagire la possibilità di fare milionate su milionate.

    Che fare quindi?
    Spostare su PS4 appunto “alla Ico”, con la ragionevole certezza di un bacino d’utenza minuscolo, oppure tener duro e rilasciare su PS3 com’era originariamente previsto, sperando che l’installato aiuti a recuperare quante più spese possibili?

    Non lo so, credo che la situazione sia poco invidiabile per Ueda e soci da un pezzo.

  4. Io la scena la immagino da sempre così:

    Sony chiama Ueda: “oh, ciao, senti, c’abbiamo PS3 da mostrare, che ce lo fai un trailer figo di un gioco strano dei tuoi che così i fan hyppano?”
    Ueda risponde: “ma certo”

    Ueda lavora e viene fuori un bimbo con un rattouccello. Avendo però carta bianca con Sony dopo ICO e SOTC, lo presenta e Sony lo mostra a occhi chiusi.

    A quel punto Ueda si ritrova con la domanda “e adesso al rattouccello ed al bimbo che cazz gli faccio fare? In quale gioco li ficco? Mah, intanto chiamiamolo The Last Guardian che fa figo”

    Sony dopo un po’ scopre che Ueda sta un pochino girovagando nel nulla, e si inalbera.

    Ueda colpito nell’orgoglio si licenzia.

    Sony a quel punto si ritrova coi fan che vogliono TLG, e con un gioco a conti fatti da iniziare e completare, con uno Ueda che fa le bizze e con un team disastrato.

    Vaporwave.

  5. Ma non era un po’ fuori tempo massimo fare il discorso del trailer farlocco pro-PS3 nel 2009?

    Anche se devo dire che non mi ricordo se sia mai stato mostrato al pubblico in forma giocabile… certo che se la risposta fosse “no” (ripeto, a memoria non mi sovviene) l’ipotesi del gioco inesistente potrebbe non essere poi così campata per aria.

    Cioè, non voglio arrivare a pensare COSI’ male perchè sarebbe ‘na roba che Ueda potrebbe scordarsi che qualcuno lo incarichi di fare mai più qualsivoglia altro gioco… però diciamo che l’idea del “gioco cancellato millemila anni addietro e nessuno ha il coraggio di dirlo chiaro e tondo” mi è venuta in mente più volte. :-

  6. La mia teoria del GOMBLOTTO parte dal fatto che PS3 all’inizio ha arrancato TANTO, ma TAAANTO.
    Quindi mettere in mezzo un tipo come Ueda, che magari non ti smuove le masse, ma che ti dà quel tocco in più rispetto agli hardcoregamer che poi spargono la voce, era fondamentale.

    Poi uno come Ueda non è che sta lì a girarsi i pollici, qualcosina di pronto ce l’avrà a livello di idee, schizzi, basi per giochi futuri. E’ un game designer, fa questo di mestiere!

    Ora capiamoci, io credo che il gioco per un certo periodo sia pure concettualmente esistito, ma che a conti fatti non era il gioco che si aspettavano fosse, UEDA in primis. Insomma, un gioco che non funzionava. (e qui mi viene in mente quell’altro gioco con pg+mostrone -giuro che non mi viene il nome- uscito in sordina qualche tempo fa. Idea buona, ma realizzazione evidentemente complicata. E’ difficile fare coesistere due protagonisti così)

    Adesso la situazione è chiaramente MOLTO più caotica, perché a conti fatti la patata bollente rimane in mano a Sony. Ueda lo troverà un’altro che lo finanzia.

    Se per assurdo TLG saltasse pure l’E3 2013, a quel punto che fai? Lo fai uscire nel 2014 su una PS3 ormai lasciante il passo a PS4?

    Boh

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...