E3 2012: La conferenza Sony

Andata in onda ad un orario osceno per noi europei, la conferenza Sony non ha proposto picchi altissimi di qualità, se non per i due giochi che hanno iniziato e concluso la conferenza stessa.

Si inizia infatti con il nuovo videogioco Quantic Dream (Heavy Rain), ossia Beyond: Two Souls. La recitazione ed il realismo visivo sono i punti cardine della produzione, che proporrà anche elementi soprannaturali. La novità sta nel fatto che vivremo ben 15 anni di vita della protagonista dell’avventura, Jodie Holmes. Coinvolta Ellen Page.

Il già annunciato PlayStation All-Stars Battle Royale si mostra finalmente in azione, annunciandosi anche per PlayStation Vita, con tanto di cross platform gaming. Ossia sarà possibile giocare insieme indifferentemente dalla versione posseduta. Sul palco ad esempio si sfidano quattro persone da PS3 e due da PS Vita. Ci sono tutte le mascotte ed i personaggi PlayStation che ne hanno fatto la storia (compresi Nathan Drake e Big Daddy), ed anche le ambientazioni ricalcano quelle dei giochi più rappresentativi del marchio, come ad esempio l’Hydra di God of War nella demo giocata in conferenza. Per la cronaca, ha vinto Fat Princess.

A livello di cross platform gaming, viene introdotto il cross controller, ossia utilizzare PS Vita come controller per i giochi PS3, nello specifico LittleBIGPlanet 2.

Visto che l’80% di PlayStation 3 e PlayStation Vita sono online, è tempo di dare una scossa a PlayStation Network Plus. Come? Ad esempio regalando ben 12 giochi agli abbonati, questo mese, compresi Infamous 2, LittleBigPlanet 2, Virtua Fighter 5, Just Cause 2, Choplifter HD e Saints Row 2, ed in generale aumentando il numero di giochi gratuiti scaricabili mese per mese. Giusto per essere chiari, si parlava di Nord America. Rimaniamo in attesa di dettagli per gli utenti europei.

Per quanto riguarda PS Vita, verrà finalmente sbloccata la funzionalità di potere giocare i giochi PS One sulla piccola console Sony. Era ora.
Call of Duty debutterà invece sullo schermo da 5 pollici con Black Ops II: Declassified.

Ma la novità più attesa su PS Vita probabilmente è l’approdo della saga Assassin’s Creed, che vi abbiamo già anticipato, con l’episodio Liberation. In movimento fa un certo effetto vedere “tanta roba” su una console portatile. Guardate voi stessi:

Assassin’s Creed III: Liberation arriverà anche in bundle con PS Vita bianca e Memory Card contenuta nella confezione. Anche Assassin’s Creed III arriverà in bundle con PS3 a fine anno, e durante la conferenza Sony è stata mostrata una nuova demo che si presenta ben differente dal gameplay tipico della saga. L’aspetto tecnico pare di assoluto rilievo.

Giusto per rimanere ancora in casa Ubisoft, che si è presa una bella fetta della conferenza Sony, ecco Far Cry 3, con tanto di co-op per quattro giocatori! Sembra proprio l’FPS più ispirato fra tutti quelli che sono stati presentati e che si daranno battaglia a fine 2012.

A questo punto inizia una fase molto lunga dedicata a Wonderbook, ossia una nuova concezione di libri “giocosi” che sfrutta le potenzialità di PS Eye in modo da far vivere, letteralmente, le avventure che di solito dovremo leggere. Interessante la collaborazione con J.K. Rowling, l’autrice di Harry Potter, con Wonderbook: Book of Spells. Anche il Move verrà utilizzato per interagire con Wonderbook, che verrà proposto al prezzo di 40 dollari. Wonderbook è chiaramente rivolto ai più piccini, ed avrà anche libri educazionali. Il team allo sviluppo è il medesimo di EyePet, e si vede.

Si esce ancora un attimino dai videogiochi classici, per annunciare che PlayStation Suite prende il nome di PlayStation Mobile ed arriverà anche su produttori di smartphone e talbet terzi rispetto a Sony. Il primo ad ottenere la PlayStation Certified è HTC.

I videogiochi “veri” vengono reintrodotti da God of War: Ascension, nuova avventura per il prode Kratos, sempre più sanguinolenta a dire il vero. In uscita su PS3 il 12 marzo 2013.

A chiudere la conferenza ci pensa Naughty Dog, con The Last of Us. Sicuramente i dieci minuti migliori della conferenza Sony. The Last of Us si presenta tecnicamente meraviglioso come il cugino Uncharted, ed anche giocabilmente intrigante. Con buona probabilità, un’ottimo modo per svecchiare i survival horror, mischiandoli agli action game. Una formula apparentemente migliore di quella provata da altre produzioni.

Annunci

10 pensieri su “E3 2012: La conferenza Sony

  1. Allora, io premetto che ho detestato entrambe le conferenze, ma un certo sollievo nel non vedere SOLO shooter in quella Sony l’ho provato. Per il resto l’industria è palesemente morente, che lo si voglia ammettere o meno. Mancano le idee, mancano le IP… manca una next-gen che sarebbe già dovuta essere tra le chiacchere di fine anno. Il centesimo God of War, il centesimo Call of Duty, il centesimo Gears of War… tanto che Ubisoft con un Watch Dogs, ma giusto perché almeno si chiama diversamente (lol), ruba lo show.

    Però Tomb Raider… nella seconda DEMO mostrata, quella insomma dove non copia Uncharted, parrebbe promettente sulla carta. L’hai vista blu?

  2. Ho visto, ho visto. Ho visto MS, EA, Sony. Sto recuperando Ubi.

    MS e Sony han fatto due conferenze totalmente low cost (Usher a parte).

    Francamente non mi sono piaciute. Su Wonderbook s’è perso troppo tempo per ciò che per me sarà un FAIL totale.

    Di Sony si salva il gioco Quantic (ma questi poi annegano in un bicchiere d’acqua as usual), e The Last of Us, che con quel motore grafico che c’ha fa impressione a prescindere.

    Il resto, veramente, tutto molto molto molto squallido.

  3. Già. Il Giappone poi sempre più assente, e quando si fa vedere scopiazza lo sviluppatore yankee. Che angoscia. Nintendo salvaci tu…

  4. Sicuramente l’ho preferita anch’io a quella di MS, anche se comunque il trend del mercato (FPS, FPS… e poi magari ancora FPS XD) non “salva” nemmeno Sony, per ovvii motivi. Mo’ vediamo cos’ha da proporre Nintendo.

  5. Ma secondo me il problema più grande, come diceva Perfo, è stata proprio la mancanza pressoché TOTALE di idee.

    Le idee quelle vere. Quelle che ti fanno scattare qualcosa nella testa e che ti convincono a spendere soldi per il giocattolino.

    Un piattume assoluto! Pure Dead Space 3 è diventato Gears of War!

    Nintendo potrebbe stupire, ma potrebbe anche adattarsi. Sto in ansia XD

  6. Purtroppo è un cane che si morde la coda, e per quanto mi riguarda IL problema dell’industria, oltre ad essere il motivo per cui sto assolutamente “con Nintendo” riguardo la corsa tecnologica. Le idee. O la mancanza delle stesse, che forse è più appropriato. XD

    Voglio dire: oggi abbiamo delle macchine che tanti definiscono carrette (io son fresco di Uncharted 2 completato, e visivamente non è che mi abbia fatto così schifo… idem dicasi per Just Cause 2), ma per me se sono alla frutta è proprio perchè quasi nessuno ha il coraggio di rischiare.

    Mi correggo allora: forse non sono le idee che mancano, quanto piuttosto l’intraprendenza di proporle. Ma proporle, quando un gioco ti costa 10, 20 o 30 milioni di dollari, non è così semplice.

    A mio modesto avviso va resettato TUTTO. Qua la gente comune come il sottoscritto guarda le immagini di UE4 e pensa “‘sta roba necessita di una scheda video che da sola costa quanto PS3, 360 e Wii messi assieme. Tutto qua?!”

    La risposta a tutto questo non è, e IMHO non può essere Android/iOS e compagnia bella. O almeno non soltanto Android/iOS.

    La risposta alla gente che invecchia e vede millemila giochi l’uno la fotocopia dell’altro (e ne leggo TANTI di questi utenti sui forum…) è sorprenderla.

    Farla divertire.

    Darle in pasto qualcosa che sembri nuovo.

    Forse non è così banale, ma se a ogni giro di console facciamo salire l’asticella dei costi di sviluppo di 1.5, 2 o addirittura 10 volte, molto presto sul mercato rimarranno 3 o 4 generi, che dovranno obbligatoriamente piazzare come minimo 10-15 milioni di copie, e poi il nulla.

    Spero che ci sia qualcuno in giro nella stanza dei bottoni che ‘ste cose le capisca. Se le capisco io…

  7. Giusto per capirci.

    In giro tutti sono rimasti “delusi” dall’annuncio dell’ennesimo GOW.

    Poi Sony rilascia questa jpg

    E allora capisci perché Sony annuncia un ennesimo GOW.

  8. Ma sai, io non ce l’ho più di tanto con GoW: alla fin fine ha una media da 1-2 uscite a generazione (per console), ci può stare.

    Mi preoccupano molto di più i franchise annualizzati dove per forza di cose trovo sia di gran lunga più difficile proporre qualcosa di nuovo ad ogni iterazione.

  9. Sì, ma il discorso è: se 4 o 5 milioni di GOW giustificano a ben vedere un nuovo GOW, come non potrebbero giustificare 15-20 milioni annuali un nuovo COD?

    Noi ci lamentiamo, e le abbiamo ben donde, ma il mercato non sta rifiutando questi prodotti (FPS in primis), anzi, aumentano in vendite in modo esponenziale anno dopo anno.

    Il problema dei costi di sviluppo è diventato tangibile. Tant’è che ormai si trovano esperienze di gioco molto più fresche e BELLE sugli store digitali che in supporto ottico.

  10. Infatti non biasimo nè gli uni – GoW – nè gli altri – CoD -, mi limito a preoccuparmi delle prospettive per me che sono un “vecchietto” del videogioco.

    Perchè per me un mercato davvero in salute è quello che offre un’ampia varietà di scelta: quindi il CoD di turno NON lo vedo di per sè come fumo negli occhi, ma rischia di diventarlo se fagocita tutto il resto e si finisce per creare un’oligarchia di generi dove appena provi ad allontanarti di un millimetro da certi canoni floppi miserevolmente ( o più probabilmente, nemmeno ti danno il via al progetto :- )

    E’ per questo che ritengo che lo sviluppo dovrebbe essere quanto più possibile abbordabile: perchè solo riducendo drasticamente l’impatto potenziale di un flop (è ovvio non puoi MAI prevedere con perfezione totale la reazione del mercato, figuriamoci se provi con qualcosa di nuovo) IMHO possono prosperare le idee.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...