Recensione MotorStorm RC

Produttore: Sony Computer Entertainment
Sviluppatore: Evolution Studios
Genere: Racing
Piattaforma: PS Vita e PlayStation 3 (PSN 5,99 Euro)
Altre Piattaforme: PS Vita – PlayStation 3
PEGI: 

Cambio di rotta per MotorStorm
MotorStorm, Pacific Rift, Apocalypse su PlayStation 3, sviluppati da Evolution Studios.
MotorStorm Arctic Edge su PSP e PlayStation 2, sviluppati da BigBig Studios.
In comune i quattro giochi della saga hanno il DNA di racing arcade pieno d’azione, salti, esplosioni e strategia di gara.
Durante l’epoca PS2, che ha visto gli Evolution Studios impegnati nel videogioco ufficiale WRC, l’esperienza accumulata nei racing off road è stata di grande aiuto per MotorStorm. Anche se a parere personale, questa serie non è mai riuscita a decollare del tutto e per certi versi paga ancora l’allucinante filmato di presentazione mostrato all’E3 2005, mai concretizzatosi in videogioco.

Così, per battezzare l’arrivo di PS Vita, Evolution ha deciso di creare una sorta di spin off del loro videogioco, dando vita a MotorStorm RC, dove RC sta per “Radio Controlled”. Sì, avete capito bene, trattasi delle macchinine radiocomandate tanto spettacolari da vedere quanto difficili da guidare nella realtà.
La visuale si sposta dunque dalle vicinanze della vettura, e sale fino ad inquadrare la pista dall’alto (con vari gradi di altezza e dinamicità, sebbene io prediligo usare la camera più alta per meglio inquadrare le piste).
Non cambiano invece le categorie di veicoli presenti, dalle supermini fino ai tir, passando per buggy, auto da rally, supercar, monster truck, pick up, e muscle car.
Tre vetture (più una o più vetture bonus) per categoria, quattro varianti livrea e quattro colori diversi per ogni livrea. Insomma, la personalizzazione delle vetture è di buon livello.
Ognuna delle vetture ha poi chiaramente le proprie peculiarità, che dipendono innanzitutto dalla categoria d’appartenenza, ma anche dalla vettura in sé. Non sarà raro cercare una vettura specifica per vincere un determinato evento lì dove con un’altra vettura della medesima categoria non otteniamo i risultati sperati.

I circuiti sono sedici in totale, divisi equamente in quattro categorie, tanti quanti sono i MotorStorm “a grandezza naturale”. Ossia troviamo circuiti ambientati sulla sabbia da canyon (primo MotorStorm), quelli ambientati in spiaggia/foresta (Pacific Rift), quelli ghiacciati (Arctic Edge), ed infine troviamo anche l’ambientazione apocalittica (Apocalypse). Si va dai circuiti facili in cui prendere confidenza con i controlli, fino ai circuiti più complessi in cui sarà necessario un po’ di apprendistato per dominare gli avversari. Qualche circuito è meno riuscito di qualche altro, ma nel complesso non ci si può lamentare.

L’esperienza di gioco è mordi e fuggi, ma dannatamente gustosa.
La modalità principale è appunto divisa in quattro sezioni, una per tipologia di circuito. Ogni sezione ha 12 eventi in cui potremo vincere un massimo di tre medaglie, bronzo, argento, oro. Via via che sblocchiamo le medaglie, otteniamo l’accesso agli altri eventi.
Eventi che sono suddivise in gare contro altri sette partecipanti, giri veloci, gare di sorpasso e gare drift.
Finiti i 48 eventi con l’oro in ognuno di essi, veniamo premiati con la categoria di vetture supercar da utilizzare in ulteriori quattro eventi per singola categoria di circuiti. Insomma, altri 16 eventi a tutta velocità. In totale, 192 medaglie!

Come se non bastasse già questo a tenerci impegnati, ogni singolo evento ci proporrà una classifica dei tempi dei nostri amici, così da sapere subito in che posizione ci troviamo. Cercare di fare meglio di un amico diventa a quel punto una sfida avvincente.

Anche perché il gameplay di MotorStorm RC è immediato e divertentissimo. Le macchinine rispondono perfettamente ai comandi, e con la giusta dimestichezza si potrà guidare al limite in tutti i circuiti e con tutte le vetture. Il classico “giusto l’ultima e giuro che smetto” fa capolino ad ogni sessione di gioco. I comandi stessi sono pienamente configurabili a piacimento. Ognuno troverà il modo di creare la sua modalità di controllo preferita. Io gioco col doppio analogico: sinistro, sterzo; destro, acceleratore e freno.

Sessione di gioco che possiamo portare avanti indifferentemente su PS Vita o PlayStation 3. Acquistando il gioco per 5,99 Euro, infatti, otterremo entrambe le versioni di MotorStorm RC, e ad ogni accesso da una piattaforma o dall’altra, i server sincronizzeranno i nostri dati così da potere riprendere la partita in qualunque delle due console vogliamo, proprio da dove l’avevamo interrotta. Anche i trofei ottenuti su di una console, per esempio, verranno sbloccati anche sull’altra semplicemente accedendo al gioco. Semplicemente grandioso.

Le due versioni di MotorStorm RC si presentano tecnicamente simili. Certo, su PS3 con uno schermo più grande si notano più dettagli e ci sono meno tempi di caricamento, ma sostanzialmente il gioco è identico, e seppur non rappresenta di certo una prova di forza come potevano esserlo gli altri MotorStorm, la visione d’insieme è gradevolissima e funzionale allo scopo.

Giusto per concludere le differenze fra le due versioni, su PS3 potremo giocare insieme ad altri quattro amici sulla stessa console, con lo schermo condiviso. Su PS Vita niente multigiocatore.

Non si deve dimenticare nemmeno il parco giochi. Per prendere confidenza con le nostre vetture abbiamo a disposizione un intero parco giochi con quattro aree contigue che si sbloccheranno via via che otterremo progressi negli eventi principali.
Si parte da un circuito in terra in cui avremo anche il nostro primo contatto con MotorStorm RC, poi uno skate park, una serie di campi da basket ed un campo da calcio.
Tutte queste aree sono contigue e prive di caricamento l’una dall’altra, ed in ognuna di esse troviamo qualcosa da fare. Ad esempio nel campo da calcio potremo spingere dei palloni in porta (con tanto di portiere cartonato), nello skate park potremo dare vita a salti incredibili, e nel campo da basket potremo fare canestro proprio con… le vetture. E talvolta queste piccole chicche non sono fine a se stesse, ma ci faranno sbloccare delle particolarissime vetture bonus. Come non citare poi l’arrampicata su di un ponte da costruzione edilizia con tanto di trofeo “Campione di Trial”? Fantastica.

Insomma, le cose da fare in MotorStorm RC sono tantissime, il gioco è immediato e coinvolgente come non ci si aspetterebbe, lo comprate per pochi Euro ed in cambio avrete ben due giochi, per chi ama i trofei c’è da citare la presenza anche di quello Platino (doppio, s’intende). Arriveranno anche DLC (a pagamento) con nuovi eventi.

Francamente non esiste una sola ragione per non comprare MotorStorm RC. E se siete possessori solo di PS3, non demoralizzatevi e dategli un occhio comunque.
Oltretutto, per chi non volesse spendere i 6 Euro a scatola chiusa, nello Store ci sono le demo sia della versione PS Vita che di quella PS3.

Sì, non avete scelta. Scaricate!

Voto: 4/5
T@G EVOtion:

Annunci

2 pensieri su “Recensione MotorStorm RC

  1. Ottimo gioco, concordo con la recensione!

    Peccato per il framerate che ogni tanto perde colpi, a 60fps sarebbe stato perfetto…

    …il suo difetto più grande è che quando lo accendo non smetto più…

  2. Gran bel gioco, sí. Certamente un prodotto dal rapporto qualità prezzo interessantissimo qualora si possa disporre di entrambe le console. Piacevolissimo da giocare e rigiocare, è un ottimo “tappabuchi”.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...