Il ritorno della Seconda Guerra Mondiale nei videogiochi

Recentemente gli sparatutto si sono concentrati sull’attualità, o sul prossimo futuro, ma solo poco tempo fa, ad inizio generazione, era ancora la Seconda Guerra Mondiale l’ambientazione prescelta dalla maggior parte degli FPS, Call of Duty e Battlefield compresi.

Enemy Front, sviluppato dagli Stuart Black, ci riporterà dunque poco dopo il 1940, ma la notizia forse più importante è che il motore di gioco sarà il CryEngine 3, che su console ci ha donato Crysis 2 e Crysis (rispettivamente in ordine temporale d’arrivo).

Chissà come se la caverà  il motore Crytek fuori dalla serie in cui è stato concepito! Naturalmente, il gioco è atteso su PlayStation 3 ed Xbox 360 nel corso del 2012.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...